corso di formazione

ANIMATORI  DI EDUCAZIONE AMBIENTALE

 

Note introduttive

Nell'ultimo decennio la nostra società è stata coinvolta in un fitto dibattito sul tema della salvaguardia dell'ambiente sempre più minacciato dall'inquinamento e dal dissesto territoriale in generale. Accanto agli interventi di risanamento ambientale, di maggiore tutela del territorio, alla applicazione di misure antinquinamento, un posto di primo piano spetta agli interventi di educazione ambientale.

Molte delle scelte sbagliate nell'uso del territorio, derivano infatti da una scarsa conoscenza dei problemi e delle tecnologie disponibili per affrontarli, oltre che dalla carenza di figure professionali preposte a questo scopo. Una considerevole parte dei danni ambientali, va poi imputata alle attività dei singoli cittadini, in una situazione che deriva da una cattiva informazione, piuttosto che da una volontà di non rispettare le "regole". Nasce appunto da queste considerazioni la necessità, sempre maggiore, di un intervento in questo ambito.

 

 

 

Terre del Mediterraneo

Terre del Mediterraneo è un'associazione ambientalista senza fini di lucro, che opera per la ricerca, la documentazione e la diffusione di conoscenze nel campo dello sviluppo sostenibile.

Anche se giovane (Terre del Mediterraneo è nata nel 1997), i suoi soci fondatori, che già operavano in gruppo da circa quattro anni, vantano una pluriennale esperienza nei diversi campi di intervento:  competenze professionali sulla gestione del territorio, sulla conservazione della natura, turismo educativo, comunicazione e formazione in campo ambientale.

Queste diverse competenze hanno in Terre del Mediterraneo un progetto comune, una stessa ambizione: quella di tentare di dare concreta attuazione alle progettualità di sviluppo eco-compatibile presenti sul territorio.

Tra le attività di Terre del Mediterraneo si segnalano:

·       la collaborazione con numerosi enti per laboratori di educazione ambientale, in particolare relativi al Programma Operativo 940025I1 dell’Unione Europea “La scuola organizza la scelta”, al Programma Operativo 31000008 dell'Unione Europea “Insieme per crescere” e al Programma Operativo Multiregionale Ambiente Sottoprogramma IV Misura 4.2 “Parco dei desideri”.

·        la collaborazione al progetto Herbora, nell’ambito del programma comunitario Horizon;

·        la collaborazione al progetto Columbus, nell'ambito dell'iniziativa comunitaria “Occupazione e valorizzazione delle risorse umane Youthstart”.

·        la collaborazione con numerose istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado;

·        la formazione di animatori di educazione ambientale e il sostegno in fase di tirocinio degli stessi;

·        i corsi e i programmi di visita alle aree protette in numerosi luoghi d’Italia, che hanno coinvolto diverse centinaia di persone in questi anni;

·        la formazione per tecnici sulle tecniche di riconoscimento e studio dei rapaci, sulla botanica e sulla topografia e orientamento.

 

Un corso per animatori di educazione ambientale

La proposta di un corso per animatori di educazione ambientale nasce dalla necessità di una maggiore conoscenza  e coscienza dei problemi di tutela ambientale. Tale obiettivo può essere realizzato da operatori specializzati nel campo dell'educazione ambientale la cui attività  non consista solo nella trasmissione di informazioni tecniche quanto piuttosto nell'utilizzo di opportune strategie educative, capaci di far mettere in gioco comportamenti e valori, con il fine di produrre modificazioni negli atteggiamenti e nei comportamenti individuali.

L'animatore di educazione ambientale è in definitiva un operatore con competenze specifiche nel campo della comunicazione e delle metodologie attive dell'apprendimento .

L'intervento degli animatori di educazione ambientale, si colloca nell'ambito dei servizi di supporto all'ambiente scolastico (attività di formazione ed aggiornamento, attività diretta con studenti, visite giudate), o agli enti che operano in campo educativo (campi scuola, campi di lavoro, corsi di formazione) o direttamente in strutture come Centri Visita, ludoteche, Centri di Documentazione.

 

Destinatari

Il corso sarà indirizzato ad operatori del campo della formazione,  laureati o laureandi in discipline  scientifiche o pedagogiche, disoccupati  con esperienza documentata nel campo dell'educazione ambientale.

 

Modalità di  svolgimento

Il corso si svolgerà da febbraio 2002 ad aprile 2002. Si terranno tre diversi tipi di incontri:

* n. 7 lezioni in aula della durata di 3h,  il lunedì dalle 18.30 alle 21.30 (per 21 ore complessive);

* n. 2 lezioni sul campo, domenicali, con durata media di otto ore (per 16 ore complessive);

* n. 2 stage della durata di 4 ore (per 8 ore complessive);

* n. 20 ore di tirocinio in affiancamento, con modalità individuali da stabilirsi.

Il corso avrà la durata complessiva di 65 ore.

 

 

Il tirocinio

Il tirocinio rappresenta uno degli elementi qualificanti del corso. Dopo le lezioni in aula infatti, a piccoli gruppi, i corsisti avranno la possibilità di partecipare ad attività di educazione ambientale, presso istituti scolastici, a visite sul campo, ad attività dell’associazione e del suo centro di documentazione, alla progettazione di percorsi educativi, alla sperimentazione di laboratori didattici..

 

I riconoscimenti istituzionali

Sono previsti i seguenti riconoscimenti istituzionali :

Ministero dell'Ambiente, Presidenza Giunta regionale pugliese, Provveditorato di Bari, Amministrazione Comunale e Provinciale di Bari, LIPU – Sezione Puglia. Per tali patrocini sono già state avviate apposite procedure.

 

SCHEDA RIASSUNTIVA

Corso per animatori di educazione ambientale

Ente organizzatore: Terre del Mediterraneo

Finalità del corso: formazione di operatori risorse umane che possano operare nel campo dell'educazione ambientale (visite guidate, campi scuola, progetti-corso per adolescenti, attività di prevenzione della devianza, formazione e aggiornamento insegnanti, ecc.)

Temi trattati: obiettivi dell'educazione ambientale, indicatori, esplorazione e percezione, visione sistemica, biodiversità, risorse a distanza,  comunicazione e apprendimento, conduzione di gruppo, attività di animazione.

Articolazione del corso :  durata totale di 65 ore articolate su 7 incontri seminariali, 2 lezioni su campo, 2 stage di lavoro, 20 ore di tirocinio pratico.

Target: operatori del campo della formazione, laureati o laureandi in discipline scientifiche e pedagogiche, disoccupati con documentata esperienza nel campo.

Periodo: dal  febbraio ad aprile 2002

Patrocini: Ministero dell'Ambiente, Regione Puglia, Provveditorato di Bari, Amministrazione Comunale di Bari, LIPU – Sezione Puglia .

 

 

 

 

PROGRAMMA DEL CORSO DI ANIMATORI DI EDUCAZIONE AMBIENTALE

 

 

Lunedì 25 febbraio   (18.30 – 21.30)                                                                               

Il ruolo dell’animatore di educazione ambientale                                                                                                                                                                                  

 

Sabato 2 marzo   (18.30 – 21.30)                                                                                 

Il gioco come strumento pedagogico

L'animazione efficace

Come si costruisce la conoscenza: dalle parole ai concetti      

 

Lunedì 4 marzo   (18.30 – 21.30)

Lettura di un ambiente attraverso le immagini

Organizzazione della fase di tirocinio.                                      

 

Sabato 9 marzo   (16.00 – 20.00)
Stage: la carta riciclata
Lo stage è articolato come un viaggio che, partendo dalla manipolazione della carta da macero, ne attraversa l'origine ed il possibile riutilizzo sottoforma di manufatti della cellulosa.     

 

Lunedì 11  marzo   (18.30 – 21.30)                                                                                                                                                                             

Strutture operanti nell'educazione ambientale

L'animatore di educazione ambientale nelle aree naturali protette

 

Sabato 16 marzo   (16.00 – 20.00)                                                                                      

Preparare una visita  

Il ruolo della guida

Le tecniche della ricerca insieme

                                            

Domenica 17 marzo   (8.00 – 16.00)                                                                                

Escursione al Bosco delle Pianelle

Percezione dell'ambiente

Raccolta dei dati

 

Lunedì  18 marzo      (18.30 – 21.30)                                                                                                                                                                                                 

Elaborazione dei dati raccolti sul campo

Dall'idea alla pratica: la progettazione di un percorso

 

Sabato 23 marzo  (16.00 -20.00)                                                                                                                                                                          

Stage: lavorare sulle risorse - come si prepara un erbario

 

Domenica 24 marzo   (8.00 – 16.00)                                                                                         

Escursione a lama Balice e alla Pineta di San Francesco

Dall'ambiente naturale al verde urbano: il giardino come luogo d'apprendimento

 

Lunedì 25 marzo    (18.30 – 21.30)                                                                                   

Strutturazione ed organizzazione delle fasi di tirocinio

 

Lunedì 8 aprile    (18.30 – 21.30)                                                                                   

Analisi del percorso

Valutazione finale

A seguire 20 ore complessive di tirocinio individuale.

 

 

Iscrizioni
Il contributo previsto per la partecipazione  è di 104 euro + 10 euro per la tessera associativa.
Non sono previste le spese di trasporto.
Il corso è limitato a 20 partecipanti.
Le iscrizioni vanno presentate presso: Terre del Mediterraneo.................................. o contattando la segreteria organizzativa del corso.
Segreteria organizzativa:

Silvana 328 4873283 – 080 5559664
Rossella 338 9096994