Il tamburello

tra ritmo e tradizione

Approccio allo strumento

 

tamburello.gif (22234 byte)

 

 

Il tamburo a cornice, detto comunemente "tamburello", è caratterizzato dall'avere il diametro superiore al suo spessore. E' uno strumento molto diffuso in tutto il pianeta con moltissime varianti per larghezza, forma, dimensioni e tecniche esecutive.

In Spagna e in Italia continua ad essere largamente impiegato per l'esecuzione di brani di musica tradizionale. In ciascuna regione, provincia e in qualche caso città, sono maturate tecniche esecutive e "sonate"  differenti tra loro.

L'obbiettivo di questi incontri è quello di fornire una conoscenza teorica e la capacità di  esecuzione pratica dei ritmi più diffusi, a cominciare dalla pizzica-pizzica salentina nonché una panoramica sulle tecniche maturate nelle altre regioni del sud Italia, come: la tarantella calabrese, la tammurriata, la tarantella di Montemarano.

L'iniziativa, articolata in 6 giorni, è rivolta principalmente a persone prive di conoscenza specifica dello strumento e della musica.

Quando

Gli incontri, condotti da Francesco Patruno si svolgeranno di lunedì, dalle 20,30 alle 22,30 dal 22 marzo al 3 maggio 2004 (ad esclusione del 12 aprile, giorno di pasquetta).

La lezione del 22 è stata rinviata al 23 marzo restano, invariati luogo e ora.

Dove

Presso "Giardini di Atrebil" via Cifarelli, 22 (nelle vicinanze del conservatorio).

Costi

Per la partecipazione (massimo 10 persone) e' previsto un contributo di 35 euro + 10 euro di tessera per i non soci.

 

Per informazioni e iscrizioni: Pino 338/89 74 865